Sweet Emotion Travel | ASCOLI PICENO – NORCIA – CASCIA – ASSISI – Dal 24 al 26 Giugno 2022
17315
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-17315,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.6.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.6.2,vc_responsive
 

ASCOLI PICENO – NORCIA – CASCIA – ASSISI – Dal 24 al 26 Giugno 2022

…E la spettacolare fioritura della lenticchia a CASTELLUCCIO

…favole, leggende, tradizioni…

Castelluccio è un piccolo borgo di poche case arroccato su una collina a 1400 metri sul livello del mare che sovrasta la pianura circostante, estesa per circa 1300 ettari ai piedi del Monte Vettore. Rientra in uno dei paesaggi più belli d’Italia, suggestivo in qualsiasi periodo dell’anno e con qualsiasi condizione meteo, sia essa neve, pioggia, nebbia o sole. Ma a primavera inoltrata il Piano diventa magico. La natura si risveglia dopo i lunghi e freddi mesi invernali, le piante germogliano, i fiori sbocciano e arriva il tempo della fioritura! La pianura si tinge di mille colori: un tripudio cromatico che va dal rosso dei papaveri al bianco dei narcisi, dall’azzurro dei fiordalisi al giallo dei fiori della lenticchia, coltivazione regina della zona. Si assiste ad uno spettacolo naturale davvero incredibile: un quadro di inestimabile valore! Non solo un’apoteosi di colori ma anche un’esplosione di profumi inebrianti.

1° GIORNO: VENERDI’ 24 GIUGNO ABANO TERME – ASCOLI PICENO – CASCIA

Incontro dei Signori partecipanti in Piazza Mercato di Abano Terme, sistemazione in bus G.T. e partenza alle ore 6.00. Soste secondo necessità lungo il percorso. Arrivo ad Ascoli Piceno, incontro con la guida e visita del centro storico della cittadina. Ascoli è nota anche con altri due nomi. Il primo è “la città in travertino”, la pietra calcarea con la quale è stata costruita gran parte del centro storico. Il secondo è “la città delle cento torri”, per le tante presenti all’interno dei suoi confini che oggi sono diventate campanili o

sono state inglobate in edifici più recenti. Culla dei Piceni e poi dominata da Romani e Longobardi, Ascoli fu anche uno dei Comuni più importanti del Centro Italia durante il Medioevo e il Rinascimento. Insomma, vanta una storia ricchissima e la sua eredità si può ammirare ancora oggi passeggiando per il centro tra palazzi, chiese e torri. Ascoli Piceno è circondata dal fiume Tronto e da un suo affluente, il torrente Castellano, e per superare questi corsi d’acqua in città sono stati costruiti sette ponti. Il più antico, Ponte di Cecco, fu realizzato durante la Roma repubblicana tra il 500 e il 31 a.C.e sovrastato dalla Rocca Malatestina. Nella Piazza Arrigo, uno dei cuori cittadini, si affacciano: Palazzo dell’Episcopio, il Museo Archeologico Statale, la Pinacoteca Civica, il Palazzo Comunale e la Cattedrale di Sant’Emidio. L’ altro cuore di Ascoli, forse il più noto, è Piazza del Popolo dove si possono ammirare il Palazzo dei Capitani del Popolo e la Chiesa di San Francesco.  Pranzo libero. Nel primo pomeriggio partenza per Cascia. Sistemazione in hotel nelle camere riservate, cena e pernottamento.

2° GIORNO: SABATO 25 GIUGNO CASTELLUCCIO DI NORCIA – NORCIA –  CASCIA

Prima colazione in hotel incontro con la guida locale e partenza per Castelluccio di Norcia. Qui si potrà ammirare il paesaggio unico e colorato dato dalla fioritura delle lenticchie e catturare immagini indimenticabili. Proseguimento per Norcia e passeggiata nel centro storico.

NORCIA: a  604 m. sul livello del mare, tra i fiumi Sordo e Torbidone sorge la cittadina di Norcia, anticamente Nursia, la più grande città del comprensorio, al limitare nord dell’altopiano di Santa Scolastica, un pianoro di origine tettonica collocato nel cuore dell’Appennino umbro-marchigiano ed inserito nel comprensorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Le origini della città sono remotissime e il nucleo storico è raccolto entro una cinta muraria del XIII sec. dalla singolare forma a cuore. Lungo il perimetro sono visibili le otto antiche porte della cittadina, che hanno conservato il nome e le caratteristiche di un tempo, ed i torrioni medioevali. Norcia è un vero paradiso gastronomico dove regnano produzioni tipiche d’eccellenza, ricordiamo il tartufo nero pregiato la lenticchia di Castelluccio (la migliore d’Italia) e il prosciutto, entrambi premiati dall’Indicazione Geografica Protetta, i salumi e i prodotti della norcineria, i formaggi, il farro, il miele. La città fa parte dei Borghi più belli d’Italia. Pranzo in ristorante in corso d’escursione. Proseguimento per Cascia per la visita della Basilica di Santa Rita.

CASCIA: La cittadina di Cascia sorge a 563 m. sul livello del mare, in prossimità del fiume Corno. Nacque durante epoca  romana ma come grande parte delle città umbre, è durante il Medio Evo che conosce il periodo di massimo splendore. Da vedere nella cittadina sono soprattutto i gioielli di architettura medievale, rinascimentale e gotica. Di notevole interesse storico e religioso sono la Basilica e il monastero di S. Rita. La Basilica Santuario offre una significativa occasione di riflessione e preghiera. L’amore, la pace e il perdono sono stati la forza vitale di Santa Rita, prima come moglie e madre, poi come monaca agostiniana. La basilica di S. Rita, in posizione panoramica, ha la facciata limitata da due torri e un interno fastosamente decorato; nella cappella di S. Rita è l’urna della santa. Nel monastero di S. Rita sono visibili il chiostro quattrocentesco, la cella della santa, l’oratorio, il roseto miracoloso. La notorietà della città è quindi legata a Santa Rita, santa monaca agostiniana, nata nel 1381 a Roccaporena. Accolta nel monastero di Santa Maria Maddalena, vi visse per 40 anni e la notte del venerdì santo del 1442 ottenne che una spina della corona di Cristo le si conficcasse in fronte. Fu beatificata da Urbano VIII il 16 giugno 1628 e il 24 maggio 1900 fu santificata da Leone XIII. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° GIORNO: DOMENICA 26 GIUGNO ASSISI – ABANO TERME

Prima colazione in hotel, incontro con la guida locale e partenza per la visita guidata di Assisi. Si potranno ammirare la Basilica patriarcale di Santa Maria degli Angeli ed il suo interno e la mistica Cappella della Porziuncola, per poi proseguire per la Basilica di San Francesco impreziosita dagli affreschi di Giotto, la Basilica di Santa Chiara e l’Oratorio dei Pellegrini al cui interno si ammirano gli affreschi di scuola umbra. Pranzo libero in corso di escursione. Nel primo pomeriggio partenza per il rientro ed arrivo in serata.

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in bus G.T.; Sistemazione in hotel 4* in camere doppie con servizi privati; Trattamento pasti come specificato da programma; Bevande ai pasti: ¼ vino e ½ acqua; Accompagnatore agenzia; Servizio di guida locale per visite come da programma; Auricolari; Assicurazione base gruppi medico, bagaglio.

 

LA QUOTA NON COMPRENDE: Supplemento singola € 75,00 intero periodo (limitate); Pranzi del I° e del III° giorno; Mance, facchinaggio ed extra di carattere personale; Assicurazione Annullamento; Eventuale tassa di soggiorno da pagarsi in loco; Ingressi a musei e monumenti; Tutto quanto non espressamente indicato alla voce ” La quota comprende”

NB: Il viaggio sarà confermato con un minimo di 40 partecipanti.  Prenotazione con saldo

Regolamento La prenotazione e l’assegnazione del posto saranno effettuati solo alla conferma con il versamento delle quote. L’assegnazione è da considerarsi indicativa e suscettibile di variazioni da parte dell’agenzia. Eventuali annullamenti prima della partenza comporteranno una penale come da regolamento da richiedersi in agenzia. Nel caso di mancato raggiungimento del numero minimo previsto l’ufficio si riserva la facoltà di annullare il viaggio fino a 5gg dalla partenza con il solo rimborso delle quote versate. Per motivi tecnico organizzativi l’agenzia si riserva di poter variare l’ordine dello svolgimento delle visite.

CONDIZIONI GENERALI DEL VIAGGIO DA RICHIEDERSI IN AGENZIA.